Altea Federation assume Millennials

millennials Altea Federation
0

Volenterosi e determinati nel trovare un lavoro che possa renderli felici e che dia loro una possibilità di crescita e di carriera. Per qualche ragione però i Millennials, la generazione nata tra la gli anni ‘80 ed il 2000, coloro che oggi hanno più o meno tra i 16 e i 34 anni, non godono di grandi simpatie e vengono troppo spesso criticati.  In realtà se è vero che conoscendo una generazione si finisce con il prevedere anche il futuro, c’è da stare tranquilli.

Chi sono i millennials

I Millennials sono la prima generazione globale digitale, i così detti consumatori 2.0, giovani diversi da quelli del passato sempre connessi e in relazione tra loro; tecnologici sì ma che hanno riscoperto e credono nei valori tradizionali. Più che dei ragazzi pigri e narcisisti che vivono ancora con i genitori, quello che si può dire di loro è che sono abili con la tecnologia e conoscono i codici della comunicazione digitale. Oltre a queste abilità tecniche, sanno relazionarsi con gli altri e sono dotati di spirito creativo. Inoltre alcuni dei loro valori si riflettono nelle abitudini di tutti i giorni: attenzione all’ambientemobilità e apertura verso altre culture.


Lavorare con loro significa avere a che fare con una generazione desiderosa di imparare e ambiziosa. Chi ha detto infatti che credere nelle proprie capacità e essere tenaci sia un difetto?


I valori che accomunano questa generazione sono tutti elementi che si riflettono nella cultura organizzativa di Altea Federation. La nostra è un’azienda innovativa e tecnologica (è tra le prime 50 aziende di software e servizi IT in Italia), giovane, (circa il 23% dei nostri dipendenti ha meno di 30 anni) e sempre pronta al cambiamento (ognuna delle nostre società si pone al servizio del cliente per accompagnarlo in un processo di cambiamento e trasformazione continua), e se è vero che “chi si somiglia si piglia”, non possiamo che essere entusiasti di sapere che i giovani che stanno per entrare nel mondo del lavoro sono in linea con le caratteristiche che ricerchiamo nelle nostre persone.

I Millennials sono ragazzi curiosi e flessibili, ma anche abili risolutori. Questi ragazzi fanno della condivisione uno dei pilastri in cui credono e mettono passione in tutto ciò che fanno. Non a caso passione e lavoro di gruppo sono tra i principi ispiratori sul quale Altea Federation fonda la propria identità, ispirando il comportamento di tutte le sue persone.

Certo è, che questi giovani, hanno dovuto imparare presto a fare i conti con la precarietà: secondo alcune ricerche, la Net generation (un altro modo con cui vengono chiamati i Millennials) è la generazione col più alto tasso di disoccupazione – circa il 34% – e una delle ultime in Europa per età media di uscita dal nucleo familiare. Questo ha stimolato in loro una grande propensione a fare squadra e un bisogno continuo ad essere spronati e valorizzati.

La generazione dei millennial sente il bisogno di spazi per espandere le proprie conoscenze e competenze e vuole avere il giusto riconoscimento per un lavoro ben fatto. Sembra che oggi, tra i fattori determinanti per cui un giovane tende a scegliere un’azienda piuttosto che un’altra non sembrano esserci i benefit o la retribuzione ma la possibilità di crescere e imparare professionalmente e avere tutor e responsabili in gamba a cui ispirarsi.

In Altea Federation privilegiamo l’inserimento di neodiplomati e neolaureati in azienda e contribuiamo alla crescita e alla formazione di giovani talenti. 

Basti pensare che nel 2016 abbiamo avuto 61 apprendisti di cui 19, al termine del contratto sono stati qualificati e inseriti in organico con contratto a tempo indeterminato. Inoltre il 74% degli stage attivati si è concluso positivamente con la trasformazione in apprendistato per 23 giovani e in contratto a tempo indeterminato per altri 7, segno che la federazione valorizza l’impegno e le capacità dei giovani più talentuosi.

Insomma di questa generazione se ne parla tanto anche perché rappresentano un target di mercato molto ampio, molto desiderato e ancora difficile da comprendere. Nonostante siano accusati di essere bamboccioni, narcisisti, ed egoisti, noi ci teniamo a dare loro il giusto spazio e accoglierli nella nostra azienda nella quale verranno coinvolti in grandi progetti e opportunità stimolanti.

Entro il 2025 questa generazione costituirà il 75% della forza lavoro, noi di Altea Federation non perdiamo tempo, li vogliamo a bordo insieme a noi!

 Consulta tutte le nostre posizioni aperte di stage

Altri articoli

  • Jan 1, 1970
    Impresa 4.0 apre le…

    Secondo una ricerca condotta da Dell Technologies, da qui al 2030 tutte le aziende saranno diventate organizzazioni tecnologiche, pertanto ognuna di..

    0 Leggi qui
  • Jan 1, 1970
    Come ci prendiamo cura…

    Gestione delle risorse umane, valutazione delle performance, pratiche amministrative e selezione del personale. Normali attività all’ordine del giorno per un’azienda..

    0 Leggi qui
  • Jan 1, 1970
    FedYOUniversity, la formazione come…

    Secondo un proverbio cinese “l’apprendimento è un tesoro che seguirà il suo proprietario ovunque.” Ed è proprio questo che vogliamo..

    0 Leggi qui
  • Jan 1, 1970
    It’s About ME è…

    “L’esperienza che Altea Federation offre a ciascun A-People in cambio del proprio impegno e della propria produttività”, è con queste..

    0 Leggi qui
  • Jan 1, 1970
    Il talento che cerchiamo

    Cos’é il talento? Una dote? Una caratteristica determinata da impegno e sacrificio oppure un’attitudine naturale che può essere allenata? E’..

    0 Leggi qui

Leave us a comment